• Hardware
  • Posted
  • Hits: 711

Asus al Cebit 2010

ASUSG51J3D_01_1


Da sempre impegnata nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni volte a migliorare concretamente la vita delle persone, ASUS è pronta a svelare, in occasione della nota kermesse, le ultime novità che spaziano dalle soluzioni “green” al multimedia, dal gaming fino al “cloud computing”.

All’interno dello stand ASUS è stata allestita, infatti, un’ampia area interamente dedicata alle soluzioni “green”, ovvero quelle proposte che sono state progettate e sviluppate con particolare attenzione alla salvaguardia del nostro Pianeta, garantendo significativi risparmi energetici e minore impatto ambientale. I netbook di ultima generazione, quali i nuovi modelli della serie Eee PC™ 1005PE, sono equipaggiati, ad esempio, con avanzati display a LED di tipo mercury-free e sono dotati della esclusiva tecnologia ASUS Super Hybrid Engine per assicurare consumi energetici decisamente contenuti, entro i limiti severi imposti dallo standard Energy Star V5.0. Un’altra interessante novità esposta all’interno della “green area” è rappresentata dalla nuova serie di notebook in bambù, la serie U, appunto, giunta così alla sua seconda generazione. Si tratta di una soluzione tanto ricercata quanto unica, in cui la tecnologia più avanzata sposa i valori della sostenibilità ambientale e del riciclo, dando vita ad un laptop originale nel design, esclusivo nelle caratteristiche, realizzato con una fibra rinnovabile per garantire una significativa riduzione dell’utilizzo delle materie plastiche, fino al 20% in meno.

Altrettanta attenzione al tema “Green” si manifesta chiaramente passando in rassegna le più recenti schede madri targate ASUS, tutte caratterizzate dalla presenza del più avanzato chip proprietario EPU (Energy Processing Unit), in grado di bilanciare e tenere sempre sotto controllo le richieste energetiche di ogni singolo componente installato, a tutto vantaggio di una maggiore stabilità del sistema e della massima efficienza nei consumi. L’impatto su scala globale di questi miglioramenti è talmente significativo che, per avere una misura della sua portata, è sufficiente pensare che dieci milioni di schede madri dotate di ASUS EPU sono in grado di evitare un aggravio nella produzione di anidride carbonica fino a 210.000 tonnellate, l’equivalente delle emissioni totali di CO2 prodotte in un anno dall’intera Australia.

L’impegno profuso da ASUS a favore di uno sviluppo sostenibile e nella ricerca di soluzioni tecnologiche eco-friendly le ha permesso di ricevere, inoltre, importanti certificazioni internazionali, come l’EU Flower, la Environmental Product Declaration e la Carbon Footprint, prestigiosi riconoscimenti assegnati ai prodotti e alle Aziende che si attengono strettamente alle più stringenti norme per la salvaguardia ambientale.

Numerose sono al CeBIT 2010 anche le novità per gli appassionati del gaming, un mondo molto eterogeneo, che richiede soluzioni specifiche per esigenze del tutto particolari, principalmente performance e possibilità di overclocking. Sotto questo aspetto ASUS dispone di una gamma di prodotto estremamente ampia e completa, che va dalle proposte targate Republic of Gamers (ROG) e rivolte ai giocatori più esigenti ed appassionati fino alle soluzioni destinate ai casual gamer. Presso lo stand ASUS i visitatori potranno ammirare, così, la nuovissima ROG Dual Radeon HD5870 ARES, la più potente scheda video mai concepita, per poi tuffarsi nelle novità in ambito mobile dove campeggia il nuovo notebook G73, un concentrato di soluzioni e tecnologie avanzatissime, il cui design si ispira ai velivoli stealth impiegati nelle missioni speciali e nelle incursioni segrete, famosi per la loro invisibilità ai radar grazie al loro originale profilo. Sotto i riflettori ovviamente anche il laptop G51JX 3D, evoluzione ulteriore del primo ed unico notebook al mondo dotato di tecnologia NVIDIA® GeForce® 3D Vision™ ed in grado di regalare l’emozione di una perfetta e realistica visione stereoscopica a 3 dimensioni. Ampio spazio è riservato, inoltre, ai display LCD, con diverse soluzioni LED e Full HD e, sempre in ambito gaming, con particolare enfasi alle nuove proposte dotate di tecnologia 3D.

Il CeBIT 2010 si conferma, infine, come l’occasione adeguata per riaffermare la volontà e la capacità di ASUS di offrire proposte avanzate ed innovative, quali quelle rivolte al “cloud computing”. Si tratta di soluzioni che consentono di usufruire di svariate applicazioni e servizi in remoto, tramite Internet, in maniera davvero semplice ed intuitiva, dall’archiviazione online all’accesso e fruizione di contenuti direttamente dalla rete. Oltre ai più recenti netbook ed ai PC all-in-one touchscreen Eee Top, già in grado di accedere a servizi di questo tipo, presso lo stand di ASUS sarà possibile toccare con mano i nuovissimi Eee PC di quarta generazione, in grado di offrire una soluzione ancora più avanzata, per rispondere alle esigenze di una platea sempre più ampia di utenti. Saranno, inoltre, mostrati in anteprima anche il nuovo media player con supporto USB 3.0, l’O!Play HD2, nonché un’ampia gamma di proposte multimediali e le avanzate soluzioni di networking e storage, dai mini home server ai NAS, passando per i più recenti e intuitivi router.
- Pirro Jacopo -