• Hardware
  • Posted
  • Hits: 678

ASRock introduce la Fatal1ty X79 Professional

asrock_logoAnnunciata a dicembre, compare nei primi negozi europei in imminente disponibilità, la mainboard ASRock Fatal1ty X79 Professional.





Con socket Intel LGA2011 e chipset X79, la scheda madre è compatibile con i processori Intel Sandy Bridge-E e si dedica principalmente agli utenti gamer, grazie anche alla particolarità delle CPU di supportare fino a 32 linee per le connessioni PCI-E.

Fatal1ty_X79_Professionalm


La stabilità e le potenzialità in overclock sono garantite da un sistema di alimentazione Digi Power da 16+2 fasi e da condensatori giapponesi Premium Gold Caps. La memoria massima supportata sui quattro slot operandi in modalità quad channel è di 32 GB con frequenza massima di 2600 MHz (OC).
I quattro slot PCI-E 3.0 x16 permettono configurazioni NVIDIA 4-way SLI ed AMD 4-way CrossFireX. Sono inoltre presenti due slot PCI ed un PCI-E 2.0 x1.

Fatal1ty_X79_Professionalm1
Il controller Intel X79 gestisce 2 porte SATA III (6 Gbps) e 4 porte SATA II, mentre le restanti 4 porte SATA III sono controllare dal chip Marvell SE917. Il reparto audio è gestito dal chip Realtek ALC898 con supporto alla tecnologia THX TruStudio.

Fatal1ty_X79_Professionalm2

ASRock dota la sua Fatal1ty X79 Professional di diverse tecnologie come, XFast RAM, XFast LAN, XFast USB, XFast Charger, Fatal1ty Mouse Port (con cui tramite il software F-Stream è possibile intervenire sul polling rate da 125 Hz a 1000 Hz), BIOS UEFI ed altre.

Fatal1ty_X79_Professionalm3

Nel pannello posteriore figurano per le connessioni I/O: una PS/2, un'uscita coassiale ed un'ottica SPDIF, sei porte USB 2.0 (di cui una Fatal1ty Mouse), due porte eSATA3, quattro porte USB 3.0, una porta LAN con LED, una FireWire, il pulsante per il Clear CMOS Switch con LED e le sei connessioni audio da 7.1 canali.

La scheda madre ASRock Fatal1ty X79 Professional è apparsa negli store online europei ad un prezzo di partenza di circa 250 euro.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ASRock.

Andrea Fanfani
Redazione XtremeHardware