• Hardware
  • Posted
  • Hits: 465

Active Solution lancia una sfida

active_solution_logoActive Solution lancia una sfida:“il nastro è l’unico supporto che protegge dati nel lungo termine, con minori costi, minor impiego energetico e massima affidabilità”

 



Le piccole e medie aziende producono un enorme quantità di dati a valore nelle proprie organizzazioni e questo è facilmente riscontrabile.

Sette su dieci piccole imprese che hanno vissuto l’esperienza di perdere gran parte dei propri dati, hanno dovuto chiudere l’attività nell’arco di un anno. Per rimanere attivi e disponibili per lungo tempo, i dati devono essere protetti ad ogni costo. Il mercato offre moltissime soluzioni di backup e altrettante tecnologie per proteggere i dati nel breve periodo. Pensiamo ai dischi esterni, ai servizi via WEB o Cloud  e tante altre…

Per avere un archivio di dati da conservare nel lungo termine e che abbiano le caratteristiche necessarie e comunque aldilà di ogni asserzione “di parte”, possiamo affermare che le aziende dovrebbero guardare alle soluzioni di Storage su nastro.

Il nastro è una soluzione da lungo tempo testata sin dalle origini delle soluzioni IT, la tecnologia Tape vanta un percorso costellato di successi, primo dei quali la sua capacità di  mettere a disposizione degli utenti una soluzione di data storage economica nel lungo termine.

Eric Slack, analista industriale di  Storage Switzerland (IT magazine), afferma :

il nastro è attualmente il miglior supporto di registrazione e lo è stato, da una prospettiva di capacità, fin dal suo primo utilizzo per la memorizzazione di  dati digitali da circa 60 anni.  La tecnologia a nastro gode di un significativo vantaggio nell’efficienza di gestione dello spazio di archiviazione rispetto al disco, in virtù della sua capacità di  sfruttare più superfici di memorizzazione all’interno di un dato volume fisico. Il nastro può anche contare su di un costo operativo inferiore  rispetto ai dischi, ed offre consumi energetici  almeno 300 volte inferiori . Presenta inoltre costi sensibilmente inferiori rispetto ad altre tecnologie in caso di  necessità di raffreddamento :da queste considerazioni possiamo pertanto affermare che sia  un prodotto GREEN. Senza contare che Il nastro ha una vita  tre volte più longeva rispetto a quella del disco, i dati hanno quindi  la possibilità di essere riprodotti tre volte di più rispetto alla loro scrittura su disco.”

 td_card_nastro

Le tecnologie nastro DLT e AIT , ormai obsolete, hanno concluso da tempo la loro vita,  sostituite oggi dalla tecnologia LTO. Quest’ultima, ha mantenuto  i migliori spunti tecnologici delle due precedenti soluzioni a nastro, e combinandoli fra loro, offre il formato nastro più evoluto. La tecnologia LTO è un open standard , i prodotti LTO sono disponibili presso molti vendor e garantiscono alta affidabilità.

Il drive LTO è tipicamente più veloce di un disco USB ed offre una capacità di memorizzazione fino a 3TB su singola cassetta. Il drive LTO supporta la funzione WORM, pertanto è  possibile  scrivere una volta sola sulla cassetta dopodiché i dati possono solo essere letti, questa è una funzione utile e necessaria per la registrazione di eventi specifici che non si vuole o non si deve cancellare (esempio per l’anti terrorismo). Oltre a ciò offre la possibilità di scrivere sulla cassetta i dati cifrati (Encryption) per evitare che i dati possano essere letti da un lettore LTO diverso da quello che li ha creati/memorizzati (per esempio furto dati  industriali). Tutte queste funzioni offrono all’utente la possibilità di avere un backup dei dati sicuro e la sicurezza di averli archiviati in un luogo diverso da quello  nel quale sono stati prodotti.

L’uso della funzione di cifratura può essere anche sfruttata nel caso sia necessario azzerare i dati sui media conservati fuori sede, per esempio nel caso di furto e/o manomissione. Attraverso la cancellazione o alla distruzione delle chiavi di cifratura, è possibile effettivamente distruggere i dati  sulle cassette conservate fuori sede.

A dire il vero, il nastro nonostante la campagna mediatica di alcuni produttori di soluzioni esclusivamente di disk storage, non sta perdendo posizioni tra gli utilizzatori. Infatti, sono state vendute cassette a nastro in volumi più che soddisfacenti, che hanno raggiunto il record di 18.000 Petabyte nel 2011, con una crescita del 19% in un anno rispetto al precedente,  la capacità delle cassette vendute continua inoltre ad essere superiore rispetto a  quella venduta tramite dischi.

In questo difficile momento economico, molte aziende stanno operando con sempre meno risorse economiche, la tecnologia a nastro LTO offre  bassi costi di gestione, alte performance, ampia capacità e portabilità che favorisce l’impiego di una strategia di protezione multi piattaforma in combinazione con lo storage disk.

Ora e in futuro, le aziende saranno dipendenti sempre più dalla necessità di avere una soluzione sicura e conveniente per conservare i propri dati importanti,  che permetta loro di archiviarli in una sede remota… la risposta è nelle soluzioni LTO drive singolo e/o automatizzate Tandberg Data che  nel corso degli anni è diventato un produttore sinonimo di sicurezza ed affidabilità.

 

Press Release

Redazione XtremeHardware