Nikon D3100 - Ecco il primo aggiornamento Firmware

Tags: firmwarenikonnitald3100problemibuglive view
nikon-logo

Ecco finalmente il primo aggiornamento firmware per la piccola Nikon D3100. Grazie a questa versione (si dovrebbe chiamare 1.01) Nikon ha provveduto a risolvere tutta una serie di piccoli problemi legati alla modalità Live View come ad esempio il viraggio al magenta della parte in basso delle immagini scattate appunto in questa modalità, o dei lunghi filmati; sembra essere sparito del tutto o almeno notevolmente ridotto.

Risolto completamente invece lo stesso problema che però capitava durante lo sviluppo dei file RAW con i programmi quali Capture NX 2 o ViewNX2 delle immagini scattate con la funzione di sovrapposizione immagini della piccola Nikon.

Sempre in modalità Live View sembra essere stato risolto il problema che, saltuariamente, non permetteva di visualizzare bene le immagini riprese in modalità continua, ed anche il problema del non corretto aggangio del soggetto inquadrato per mezzo del sistema di tracking autofocus.

D3100Risolto inoltre il piccolo bug che durante la riproduzione in modalità calendario di immagini modificate (tramite la funzione ritocco della D3100) a cui venivano impostate date basate sulla data della modifica stessa e non dello scatto.

Infine sono state modificate e sistemate tutte le informazioni relative alla guida per la voce del Riduzione Disturbo del menù di ripresa. Attivando questa funzione ora si ottiene quanto indicato da Nikon:
 "L'elaborazione per la riduzione del disturbo viene eseguita con tutte le impostazioni di sensibilità ISO. La riduzione del disturbo è efficace in particolar modo in caso di ripresa a sensibilità ISO elevate. Mentre viene eseguita l'elaborazione per la riduzione del disturbo, nel display del mirino lampeggia l'indicazione "Processo n.". Non è possibile scattare finché non scompare l'indicazione "Processo n.". Il tempo necessario per l'elaborazione della riduzione del disturbo è più o meno uguale al tempo di posa utilizzato per acquisire l'immagine. L'elaborazione per la riduzione del disturbo viene eseguita subito dopo la ripresa nelle seguenti situazioni: ripresa eseguita con tempi di posa più lunghi di circa 8 secondi; ripresa eseguita con sensibilità ISO elevate quando la temperatura interna della fotocamera è alta."