• NAS
  • Posted
  • Hits: 26243

Guida: costruire un NAS fatto in casa con FreeNAS

Tags: nasgigabytewestern digitalraidretenetworkds380freeNASsilverstone nas

copertina2 In questi ultimi anni vi abbiamo proposto numerosi articoli relativi a Network Attached Storege introdotti sul mercato dalle maggiori aziende del settore come Synology, QNAP, Asustor, Shuttle ed altri; quest'oggi invece pubblichiamo questa guida che cercherà di spiegare come e perché costruirsi un NAS fatto in casa.

 

 

 

 

PERCHE' E PER CHI?

Iniziamo ad analizzare le cose partendo dal principio; perche farsi un NAS in casa e a chi è adatto?

Rispondiamo a queste domande racchiudendo il tutto in quattro categorie, create in base a necessità ed utilizzo del prodotto in questione.

 

  • Perché ho un pc vecchio e risparmio: se vi ritrovate a dover cambiare il vostro computer, magari datato 4/5 anni e vi spiace buttarlo via, perchè farlo? In tempo di crisi possiamo reinventare un prodotto, riutilizzarlo con altri scopi ed ecco dunque che un pc vecchio, magari non dai consumi eccessivi, può trasformasi in un NAS da tenere a casa e con il quale condividere in rete i documenti o i file multimediali che preferiamo, anche senza la necessita di doverlo tenere acceso 24 ore al giorno; il risparmio è garantito, ma stiamo attenti alla bolletta elettrica mi raccomando! Solo se ne vale la "spesa".... 
  • Perchè non voglio spendere tanto, lo personalizzo e mi piace smanettare!: questo è un altro motivo per il quale costruirsi un NAS con le proprie forze. La completa scelta dei componenti ci fa costruire un sistema ad hoc senza spendere molto, aggiungiamoci la completa scelta del sistema operativo che preferiamo ed il gioco è fatto. La comodità di questi sistemi rispetto a quelli commercializzati dai produttori citati in apertura di articolo è che non siamo vincolati dal software e possiamo sempre riutilizzare l'hardware per altri scopi.
  • Perchè mi avanzano componenti da varie configurazioni...: ecco un altro motivo che può spingere un utente alla creazione del proprio NAS; componenti in avanzo! Avete una scheda madre ed una CPU che vi avanza? Nel cassetto della scrivania c'è un Hard Disk del quale non sapete che farvene? Invece di far prendere polvere o vendere i componenti (soluzione tra l'altro utile per far entrare qualche soldo) costruitevi un NAS e condividete in rete i vostri documenti!! Comodo e dalla spesa contenuta è un ottimo metodo per scaricare sul portatile quello che avete caricato dal PC fisso di casa!
  • Perchè voglio il top delle performance, ci lavoro ed ho bisogno di soluzioni ad hoc!: questo è la faccia più seria della medaglia, a quattro facce, che possono spingere un utente alla creazione "in casa" di un NAS. Abbiamo scritto "in casa" tra virgolette perché se siete un azienda potete chiedere ai tecnici di crearlo per voi. Schede madri con più porte di rete per sfruttare il Link Aggregation, processori potenti, innumerevoli dischi con protezione dati e volumi multipli gestiti da un software settato su misura per le vostre esigenze, guardando al consumo ed alle prestazioni.

 

Ecco dunque perché costruire un NAS fatto in casa!

 

Accompagnamo questa guida alla video-guida pubblciata sul nostro canale di Youtube, dove potrete vedere il sistema in funzione ed esplorare i menù di FreeNAS.

 

Di seguito la scaletta per consultare più velocemente il video e raggiugnere l'argomento che preferite:

00:00 - 00:57 = Introduzione
00:58 - 03:56 = Prodotto montato
03:57 - 05:30 = Hardware scelto ed installazione veloce
05:31 - 21:28 = FreeNAS introduzione fino a Storage incluso
21:29 - 37:11 = FreeNAS Condivisione fino alla fine
37:12 - Fine = Considerazioni finali

 

Andiamo a scoprire nella prossima pagina quali componenti abbiamo scelto noi e in quale delle quattro categorie appena citate rientra il nostro sistema.

 

Prev
Next »