Corsair M65 PRO RGB e MM800 Polaris RGB

Corsair MM800 Polaris 17

Sono passati circa 3 anni dal primo modello di Corsair M65 erede del più conosciuto M60, quando ancora era in auge la serie Vengeance anche come divisione Gaming. Oggi siamo giunti alla terza essenza del Corsair M65 e più precisamente con il modello M65 PRO RGB. Come suggerisce il nome tale modello è stato dotato non solo di una retroilluminazione RGB per essere al passo con i tempi e delle richieste del mercato ma upgradato anche sul piano prestazionale grazie ad un nuovo sensore ottico da ben 12.000 DPI. Ora seppur il Corsair M65 PRO RGB non sia l’ultimo prodotto da Gaming del brand californiano siamo qui a testarlo insieme al più recente mousepad di tipo rigido MM800 Polaris RGB. Non vogliamo dirvi troppo e dunque passiamo all’analisi odierna di questi due prodotti.

Fondata nel 1994 come Corsair Microsystem, intenta inizialmente a produrre chip di cache L2 per i processori, sposta la sua produzione verso moduli DRAM, dato che Intel con l’uscita del Pentium Pro integra la cache di L2 nella CPU.

Corsair Gaming logo

Avvia così la produzione prima dei chip di DRAM per il settore server, poi percepisce le potenzialità del nascente settore dell’overclock e della poca presenza di prodotti altamente selezionati e si fa strada realizzando e facendosi apprezzare anche a livello professionale con prodotti tecnicamente all’avanguardia e molto performanti curando in particolar modo l’aspetto estetico. Ad oggi il catalogo produttivo Corsair vanta prodotti che vanno dagli Alimentatori per finire a sistemi completi per il raffreddamento a liquido, dagli chassis alle unità a stato solido SSD non dimenticando la nuova linea di periferiche da gaming. Corsair inoltre di recente ha aggiornato anche il suo logo caratterizzato dall’inconfondibile veliero.

Prev
Next »