• Liquid
  • Posted
  • Hits: 4649

Coolgate G2 360 triple radiator, prestazioni eccellenti a prova di perforazione! - Test Prestazionali

Test Prestazionali

Per eseguire i test abbiamo utilizzato il programma UNINGINE VALLEY BENCHMARK e lo abbiamo lasciato in esecuzione per 30 minuti. Per ciascun radiatore il test è stato eseguito a 4 differenti regimi di rotazione delle ventole (800,1200,1500 e 2000RPM).
Per ogni test abbiamo registrato i dati tramite Aquasuite prima dopo e durante l’esecuzione di ogni test e in seguito abbiamo costruito dei grafici rappresentando il delta tra la media delle temperature massime raggiunte dal liquido in entrata e in uscita dal radiatore e la media della temperatura interna del case.
Minore è il delta, maggiori saranno le prestazioni fatte registrare del radiatore.

 

coolgate g2 360 radiator test 01


Analizzando i risultati registrati, possiamo dire che le prestazioni sono davvero interessanti. Nella comparativa con gli altri radiatori, il Coolgate G2 si dimostra davvero forte lungo tutto l’arco di utilizzo delle ventole. A 800 RPM l’aumento del FPI da 7 a 10 (ma noi abbiamo rilevato essere intorno a 12) gli fa perdere qualcosina, ma parliamo di circa 1°C contro i radiatori più performanti (e costosi) della categoria e ottimizzati per massimizzare le prestazioni a bassi RPM. Aumentando gli RPM il Coolgate G2 fa registrare prestazioni di tutto rispetto, eguagliando sostanzialmente un mostro sacro come l’XSPC RX 360 e perdendo qualcosa solo contro il top della classifica, l’Hardware Labs Nemesis GTX 360.
Possiamo sicuramente riassumere il grafico parlando di prestazioni eccellenti dai 1200 RPM in su, a dimostrazione dell’ottimo lavoro fatto da Coolgate per migliorare la resa del suo radiatore con pressioni statiche superiori, ottimizzando la superficie lamellare senza comunque perdere a bassi RPM e risultando quindi un radiatore ottimo per tutti i regimi di rotazione.

Per dare un’impronta ancora più reale ai nostri test, durante l’esecuzione del benchmark ai diversi RPM abbiamo comunque registrato le temperature di CPU e GPU, che abbiamo poi normalizzato rispetto alle diverse Tamb (prendendo come riferimento 25°C) durante l’esecuzione dei diversi test.
Per apprezzarne le differenze abbiamo rappresentato nei grafici la media di queste temperature per ogni test, normalizzate a 25°C di temperatura ambiente.

 

coolgate g2 360 radiator test 02 cpu temperatures

 

coolgate g2 360 radiator test 03 gpu temperatures

 

Come si evince dai grafici il radiatore Coolgate G2 360 offre globalmente ottime performance a tutti i regimi di rotazione, soffrendo un po’ a 800 RPM ma con una netta crescita prestazionale all’aumentare degli RPM delle ventole facendo infatti registrare sempre ottime temperature in linea con i concorrenti XSPC RX 360 (che tuttavia si conferma decisamente il leader in particolare per quanto riguarda le temperature sulla GPU) e Hardware Labs Nemesis GTX 360.
Cosa che si nota del grafico delle temperature è come tra i 1200 e 1500 RPM non ci sia un miglioramento prestazionale cosi come invece riscontrato sul delta T del liquido di raffreddamento (che invece scende nettamente. I test per questi due regimi di rotazione sono stati effettuati una seconda volta ma i risultati sono rimasti pressoché invariati.

 

« Prev
Next »